Cipresso Olio Essenziale

Olio Essenziale di Cipresso

(Cupressus Sempervirens)

Per ricavare l’olio essenziale di Cipresso, vengono utilizzati i galbuli. Vengono definiti in questo modo, i frutti delle Cupressacee. Sono caratterizzati da una struttura legnosa, di forma più o meno tondeggiante, e si presentano ricoperti di uno strato resinoso o cerato.

Indicazioni d’Uso

Viene impiegato sia ad uso interno, che esterno, per le sue proprietà circolatorie: agisce come astringente venoso e vasocostrittore. Per queste sue caratterittisctiche, è capillarotropo, cioè aiuta il microcircolo capillare e di conseguenza anche la circolazione linfatica.

I vasocotrittori agiscono direttemente sulla parete del vaso senguigno (capillare o vena), e inducono la compressione della parete stessa: in questo modo il sangue riceve una spinta, e riesce a circolare più facilmente. I vasocostrittori sono utilizzati soprattutto nei casi di problemi circolatori agli arti inferiori e per il trattemento delle varici, in quanto aiutano appunto le pompe venose a far risalire il sangue verso l’alto.

Nei disturbi circolatori, si presenta un gonfiore agli arti poichè il sangue non riesce a ricevere l’impulso necessario per salire verso l’alto, e ristagnando, produce una dilatazione del vaso stesso, con la conseguente formazione della varice.

Per questi motivi l’olio essenziale di Cipresso trova impiego anche per il trattamento della cellulite e della ritenzione idrica, che sono disturbi annessi a problemi circolatori.

Inoltre, è impiegato per il trattamento delle emorroidi: le emorroidi sono strutture vascolari del canale anale, che in seguito a problemi circolatori si infiammano e fuoriescono. I tonici venosi aiutano a ripristinare la circolazione, e a trattarle.

Sono stati eseguiti studi che dimostrano che l’olio di Cipresso aiuta anche la funzionalità della prostata, quindi lo si può utilizzare in caso di enuresi (perdita involontaria di urina)

Per l’olio essenziale di Cipresso, l’indicazione ad uso interno è di un paio di gocce in una zolletta di zucchero, o in un cucchiaino di olio di mandorle dolci; mentre per l’uso esterno va diluito in olio vegetale. Per quanto riguarda il trattamento topico delle emorroidi, è preferibile usare l’olio di Iperico come veicolo in cui inserire l’olio di Cipresso, per le sue proprietà emollienti e lenitive.