L’Amamelide

Amamelide

(Hamamelis Virginiana)

L’Amamelide è un pianta originaria del Canada e delle regioni settentrionali degli Stati Uniti. Si presenta come un piccolo albero di circa 2 metri, o arbusto, caratterizzato da rami su cui crescono numerosi peli protettori, e foglie a base asimmetrica con pagina superiore verde scura, e pagina inferiore bruna. La parte ad interesse erboristico sono proprio le foglie, e la corteccia, entrambe raccolte prima del periodo della fioritura.

Il fitocomplesso è caratterizzato da tannini sia catechinici che gallici, dove il più rilevante è l’Amamelitannino; e da uno zucchero molto raro, tipico di questa pianta, l’Amamelosio. L’Amamelosio è un fattore di riconoscimento sicuro per l’Amamelide.

Vista l’elevata componente tanninica (circa 8-10%), la pianta è impiegata per le caratteristiche astringenti.

Usi:

Ad uso esterno rientra nella formulazione di creme e pomate ad attività astringente e antinfiammatoria: da applicare quindi in casi di gonfiore agli arti inferiori, pesantezza alle gambe, varici, disturbi circolatori, emorroidi, fragilità capillare. Tuttavia è impiegata anche in ogni sintomatologia infiammatoria, quindi per eritemi solari, arrossamenti, pruriti e punture d’insetto.

Ad uso interno la ritroviamo in formulazioni ad attività vasocostrittrice, indicate sia per varici, flebiti ed emorroidi, ma anche in senso lato per tutto il sistema circolatorio. Infatti, l’infuso, le tinture madri, o gli opercoli sono indicati anche per contrastare il sanguinamento nasale, le emorroidi, e cicli mestruali estremamente abbondanti.

E’ fondamentale rispettare sempre le dosi indicate, in quanto dosi eccessive di estratto di Amamelide possono causare irritazioni gastriche e stipsi.

Uso Cosmetico:

L’Amamelide in cosmesi rientra tra gli ingredienti di preparati per il corpo e per il viso.

Nel primo caso è ampiamente utilizzata per la formulazione di creme e sieri rassodanti, anticellulite e drenanti; e rientra anche all’interno di fiale e shampoo con attività anticaduta del capello.

Per il viso, invece, è ottima per le proprietà lenitive e circolatorie, per pelli con problemi di arrossamenti, couperose, ipersensibilità, rosacea e anche per acne e foruncolosi.

Dall’Amamelide si ricava inoltre un particolare prodotto, l’acqua distillata di Amamelide, che viene sia usata nella cavità orale per risciacqui contro afte, gengiviti e stomatiti; che ad uso oftalmico, per colliri adatti a lenire arrossamenti e congiuntiviti allergiche.