Patchouly Olio Essenziale

Olio Essenziale di Patchouly

(Pogostemon Cablin)

Il Patchouly è una pianta arbustiva molto aromatica, che raggiunge circa un metro di altezza, originaria dell’Oceania e dell’Asia Tropicale. E’ caratterizzata da foglie picciolate, opposte e a margine seghettato, molto simili a quelle della menta. Il fiore è un’infiorescenza di colore lilla, con la parte terminale bianca.
La parte ad interesse erboristico sono le Foglie. Da queste si ottiene un olio essenziale molto pungente, speziato e balsamico.

Uso Interno:

L’Olio Essenziale di Patchouly ha diverse proprietà, dove quella più evidente è la tonico-stimolante. Una pianta ha attività di tonico, se riesce con i suoi principi attivi a far superare condizioni di stress all’organismo. Nel caso del Patchouly, l’effetto tonico, in particolare stimolante, si riflette sull’organismo aiutandolo ad aumentare la concentrazione, stimolarne la veglia e contrastarne la stanchezza fisica. E’ indicato quindi nei casi di astenia, cali dell’umore, stress e stadi depressivi lievi.

Questo effetto di tonico stimolante, si riflette anche sulla sfera sessuale, con le caratteristiche di afrodisiaco: aumenta il desiderio sessuale, ed è usato nei casi di cali di esso. Piante ad uso interno che per queste caratteristiche possono essere abbinate all’olio essenziale di Patchouly sono la Maca e la Damiana.

L’Olio Essenziale di Patchouly, inoltre, è un potente antibatterico e antimicrobico: questa proprietà, nell’utilizzo interno, si riflette come beneficio sia a livello di infezioni intestinali, che delle vie aeree.

Uso Esterno:

Diluito opportunamente, l’Essenza di Patchouly per le sue proprietà antibatteriche è usato in caso di acne, brufolosi, seborrea e per il trattamento dei punti neri. In questo caso può essere usato come veicolo l’Olio di Mandorle Dolci, o meglio una crema viso con già caratteristiche sebo-equilibranti per non andare ad appesantire l’epidermide.

Per la sua attività riepitelizzante, inoltre, è specifico in tutti i casi di dermatiti allergiche o da contatto, pruriginosi, eritemi, ipersensibilità cutanee e rossori. In questo caso, è opportuno diluirlo in Olio di Mandorle Dolci, o meglio in Olio di Iperico, che ha già intrinseche le proprietà lenitive per la pelle.