Cetriolo

Il Cetriolo

Il Cetriolo appartiene alla famiglia delle Curcubitacee. La pianta è sia rampicante, che strisciante, il fusto è verde, non legnoso, ed è caratterizzato da una fitta peluria grigiastra che lo ricopre. Le foglie palmate sono opposte rispetto al fusto, lungamente picciolate, e di grandi dimensioni. I fiori sono molto più piccoli rispetto alle foglie, di colore giallo vivo e a cinque petali. Il Cetriolo è conosciuto in tutto il mondo per i suoi frutti, che noi utilizziamo in cucina come ortaggi. Sono bacche allungate, che possono raggiungere anche dimensioni considerevoli. Esternamente sono di colore verde molto scuro, e presentano delle escrescenze talvolta spinose. L’interno varia da un verde molto pallido, al bianco. La parte centrale della polpa è molto ricca di semi, non coriacei ma morbidi, di piccole dimensioni, appiattiti e bianchi.

Il Cetriolo è un ortaggio prettamente estivo, i frutti iniziano a presentarsi dopo la metà di Giugno, e la pianta continua la produzione fino al mese di Luglio inoltrato. Per raccoglierli basta recidere gambo che lo collega al fusto, e così facendo, la pinta è indotta nella produzione di altri frutti.

Dal punto di vista nutrizionale, è un alimento molto indicato nelle diete ipocaloriche: è infatti quasi completamente costituito da acqua (circa 96-97%), di conseguenza l’apporto calorico è veramente basso (14 Kcal per 100 grammi), e 0.5 grammi di lipidi totali per etto.

Per quanto riguarda l’apporto minerale, l’elemento più rilevante è il Potassio: su 100 grami di prodotto ne sono contenuti 140 milligrammi. Seguono poi il Fosforo (17 mg), il Calcio (16 mg) e il Sodio (13 mg).

L’unica Vitamina da considerarsi nell’apporto quantitativo, è la Vitamina C, contenuta in quantità di 11 mg per etto.

Sebbene sia un ortaggio così ricco in acqua, risulta talvolta indigesto, soprattutto in individui sensibili, o nei bambini. E’ sempre meglio consumarlo sbucciato, per aumentarne la digeribilità.

Cetriolo e Cosmesi

Il Cetriolo, in cosmesi, è impiegato per la formulazione di prodotti specifici per la pelle.

Contenendo Zolfo, è molto adatto per ricavarne un estratto indicato per il trattamento delle pelli grasse, acneiche e tendenzialmente miste. Viene infatti ad avere un’attività astringente e purificante, richiude i pori, e agisce anche sulla regolazione sebacea, diminuendo l’effetto lucido delle pelli grasse, e contrastando la formazione dei brufoli.

Può essere introdotto sia in cosmetici per la pulizia del viso come latti detergenti, saponi e tonici viso; ma anche in creme ad attività seboregolatrice.

Essendo inoltre un decongestionante, va molto bene per le borse che si formano nel contorno occhi, per le occhiaie, e per ravvivare lo sguardo.

Semi, polpa e succo, hanno dimostrato avere proprietà cosmetiche differenti, in particolare i semi hanno azione rassodante, la polpa è rinfrescante e tonificante, e il succo è lenitivo. Il Cetriolo quindi può essere impiegato sia per la produzione di maschere e creme ad azione idratante ed elasticizzante, sia per la formulazione di prodotti indicati per le pelli sensibili ed arrossate (creme viso, lozioni, e anche doposole disarrossanti, rinfrescanti e lenitivi)