Noce di Cocco

La Noce di Cocco

(Cocos Nucifera)

Aspetti Botanici:

Il Cocco, è il frutto della Palma da Cocco, appartenente alla famiglia delle Asteracee. E’ una pianta molto alta, che può raggiungere anche i 25 metri, con fusto eretto, cilindrico, a forma di colonna. Su tutta la superficie sono visibili dei tagli profondi, che rappresentano gli anelli di crescita della pianta: ogni cicatrice è il vecchio punto in cui si era sviluppata la foglia, e che successivamente è caduta.

Le foglie si sviluppano nella zona apicale del fusto, e crescono come una corona. Sono di dimensioni enormi, possono raggiungere anche i 4 metri di lunghezza. Hanno caratteristiche palminervie, e sono paripennate. Ogni foglia è infatti composta da foglioline più piccole, leggere, con un picciolo molto corto. Quando la foglia termina il suo ciclo di vita, si stacca, e la pianta si sviluppa in altezza.

I fiori, di colore giallo, sono organizzati in infiorescenze a spadice, ovvero spighe dall’asse ingrossato (nella spiga, da entrambe le parti dell’asse centrale si sviluppano fiori privi di peduncolo).

Il frutto è una drupa, di forma ovoide, di colore verde acido e di grandi dimensioni, infatti può raggiungere anche i 30 centimetri di diametro, e molto pesante (circa 1 Kg). L’epicarpo e il mesocarpo hanno natura fibrosa, l’endocarpo, invece, è molto duro e legnoso. Alla base si ritrovano tre solchi, definiti “occhi”, di colore bruno scuro. Viene commercializzato il frutto maturo, privato degli strati esterni: la Noce di Cocco, infatti, corrisponde all’endocarpo, cioè al nocciolo. Il latte di Cocco, coincide con l’albume, che è in forma semiliquida. Affinché uno spadice diventi una Noce di Cocco matura, occorre almeno un anno.

Proprietà Nutrizionali:

Come detto in precedenza, la Noce di Cocco, corrisponde al nocciolo del frutto originario della Palma da Cocco, di conseguenza, avrà una quantità considerevole di lipidi al suo interno.

La Noce di Cocco, ha una parte edibile che coincide con circa il 70% del frutto completo. E’ composta per il 45% di acqua, il 36% di lipidi, il 3,7% di glucidi, il 3.2% di proteine, e il 12.2% di fibra alimentare. Per quanto riguarda la componente lipidica, bisogna precisare che è molto maggiore la presenza di acidi grassi saturi (30.93% della composizione totale del frutto), rispetto ai monoinsaturi (2.38% della composizione totale del frutto). Essendo un alimento molto lipidico, sarà di conseguenza anche molto energetico: un etto di prodotto, infatti, apporta 351 Kcal.

Per quanto riguarda la composizione minerale, l’oligoelemento più caratterizzante è il Potassio (370 mg per etto), ne seguono il Fosforo (94 mg), il Sodio (17 mg) e il Calcio (13 mg). La composizione vitaminica, invece, è molto bassa. Basti pensare che la vitamina più presente, è la Vitamina C, in solo 3 mg per 100 grammi; la Vitamina E con 0.73 mg e la Vitamina B3 (Niacina) 0.5 milligrammi. Non da sottovalutare, invece, è la presenza di Acido Folico, (26 microgrammi) importantissimo per la gravidanza, in quanto previene la formazione della spina bifida nel feto, e permette il corretto sviluppo embrionale.

Curiosità:

Dalla Noce di Cocco acerba, si ricava l’acqua di Cocco. Si presenta come un liquido di colore chiaro, traslucido, e rispetto al frutto ha un livello bassissimo di grassi e di calorie  (18 Kcal per 100 ml). L’acqua di Cocco estratta direttamente dalla Noce, ha caratteristiche biologiche, in quanto non è raggiungibile da agenti chimici ed antiparassitari, ed è venduta in negozi biologici specializzati.

L’acqua di Cocco, apporta tantissimi benefici all’organismo. E’ innanzitutto un bevanda molto indicata a chi pratica attività sportive perché reidrata, e ha al suo interno minerali come Magnesio, Potassio e Calcio. Essendo un ricostituente, può essere utilizzata anche in casi di convalescenze, inappetenze, stanchezza e affaticamento fisico.

E’racchiusa in una zona ben interna al frutto, ed è quindi considerata sterile, e può essere assunta anche in gravidanza e dai bambini (in entrambi i casi, meglio sempre previo consulto medico).

Essendo una bevanda ricca di potassio, aiuta la diuresi, quindi è indicata in casi di ritenzione idrica e cellulite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *