Le Piante Officinali

L’Ananas

Ananas

(Ananas Comosus)

Aspetti Botanici

L’Ananas è una pianta appartenente alla famiglia delle Bromeliacee originaria dell’America Centrale, ora ampiamente coltivata in tantissime località tropicali (India, Costa Rica, Kenya e Costa D’Avorio).

E’ caratterizzata da una rosetta basale costituita da foglie molto grandi, che possono raggiungere anche un metro di lunghezza, robuste, lucide e a margine dentato. Dal centro della rosetta, si innalza uno scapo fiorifero, in cima al quale origina un’infiorescenza a spiga di colore blu o violacea, composta anche da un centinaio di fiori. Da questa si sviluppa un’infruttescenza, cioè un’insieme di frutti (a livello botanico, bacche) tutti saldati tra di loro, a formare un frutto unico con forma ovale, caratterizzato da un ciuffo di foglie robuste e aguzze sull’apice.

Uso

L’Ananas ha importanza erboristica per la presenza di Bromelina, nome con il quale si indica un insieme di enzimi, in particolare glicoproteine, caratterizzati da attività proteolitica, cioè che riescono a scindere e digerire le proteine: questa azione è talmente marcata, che la Bromelina può digerire in pochissimi minuti quantità di proteine per 1’000 volte superiori al suo peso.

Per queste sue caratteristiche, l’Ananas viene oggi impiegato a scopo erboristico per trattare le infiammazioni, ed è mirato in particolare all’inestetismo della cellulite e al miglioramento della circolazione degli arti inferiori. Infatti, la Bromelina, avendo attività proteolitica, va ad aggredire il processo infiammatorio (che causa gonfiore e stasi dei liquidi), migliorando la circolazione, riducendo gli edemi e favorendo il drenaggio dei liquidi in stagnanti a livello del linfatico. Inoltre, studi scientifici, hanno dimostrato che questo insieme di enzimi, riesce ad agire anche alla base stessa del processo infiammatorio, cioè andando a contrastare la formazione degli eicosanoidi, molecole che scatenano le infiammazioni tessutali; a favore dell’aumento di prostaglandine, che invece promuovono le attività antinfiammatorie.

Avendo un così potente effetto nei confronti delle infiammazioni, e apportando un beneficio notevole a livello del sistema circolatorio e linfatico, l’Ananas è largamente impiegata per il trattamento della Cellulite, della pesantezza agli arti, e per l’azione drenante. La possiamo quindi ritrovare insieme a piante quali la Centella, l’Ippocastano, il Rusco, il Tarassaco, la Vite Rossa, la Verga d’Oro e la Pilosella.

L’Ananas, può rientrare talvolta anche in formulazioni mirate al miglioramento della digestione, motivazione per la quale il beneficio dell’infruttescenza era già conosciuto dagli Indio dell’Amazzonia. Va però specificato, che i prodotti a base di Ananas, non devono essere assunti da chi soffre di problemi gastrici, ulcere, o da chi è in cura con farmaci antitrombotici e anticoagulanti piastrinici. Questi due ultimi accorgimenti vanno presi poiché agendo anche a livello del miglioramento della circolazione sanguigna, è bene non avere il rischio di fluidificare troppo il sangue, rischiando poi di avere la problematica opposta al trombo, ossia emorragie e rischi di sanguinamento.

Curiosità

Il Nome Ananas, deriva da Nanà, termine Paraguaiano con il quale si indica “Frutto Delizioso”. Quando i primi condottieri lo assaggiarono nelle Americhe, rimasero a dir poco stupefatti dal gusto dolce e invitante. Il primo a venirne a conoscenza fu Cristoforo Colombo. Fu definito come frutto adatto al pasto degli Dei. In Europa acquista importanza soprattutto in Francia, dove viene fatto coltivare (e usato anche come pianta ornamentale) alla corte di Luigi XV, poiché era uno degli alimenti prediletti del Re. Nel secolo scorso, anche in Italia, veniva visto come un frutto nobiliare, che si potevano permettere solo le famiglie più ricche.

Oggi l’Ananas è un frutto ampiamente utilizzato su tutte le tavole italiane, e oltre al gusto buonissimo, sicuramente è merito dal fatto che dal 2004 ad oggi, il prezzo dell’Ananas è diminuito di circa il 33%. Il principale esportatore mondiale è la Costa Rica, che da sola ricopre all’incirca il 75% della produzione totale mondiale di Ananas.

 

SEGUIMI E CONDIVIDI SU:

2 pensieri su “L’Ananas

    1. Grazie Mara, sempre gentilissima nei suoi apprezzamenti! L’Ananas è davvero un frutto strepitoso, ed inoltre è buonissimo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *